associazione " il lago incantato"

 

 

L’associazione “Il Lago Incantato” è stata costituita nel 1990 per iniziativa di tre personaggi amanti di Trevignano e del suo lago: il Prof. Osvaldo Sponzilli, noto medico romano, la sua compagna Maria Pia Picca e il Prof. Pino Bartalotta, psicoanalista e padre della teatro terapia italiana, i quali con un’assidua opera filantropica autofinanziata promossero un’intensa attività culturale che ha contribuito in maniera determinante al lancio turistico ed economico del paese.
Nella prima metà degli anni 90 ogni settimana i giornali scrivevano di Trevignano e delle iniziative del “Lago Incantato” come è documentato dalla vastissima rassegna stampa.
Tra le iniziative più rilevanti:
- il “Premio Nazionale della Satira”: un concorso tra tutte le scuole medie superiori ed inferiori d’Italia organizzato in collaborazione con il Ministero della Pubblica Istruzione sotto l'alto patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Tra tutte le opere grafiche pervenute sono stati premiati ex equo ogni anno venti alunni ed invitati alla premiazione insieme agli insegnanti delle rispettive scuole. Madrina della manifestazione Franca Valeri. Nel comitato d’onore nomi famosi come D’Agostino, Verdone, Costanzo, ecc.;
- il mercato dello scambio o del baratto: esteso su tutto il centro storico di Trevignano, una domenica, al mese in cui confluivano persone provenienti da tutto il Lazio, l’Umbria e la Toscana per improvvisarsi “venditori” senza uso di denaro di oggetti personali di ogni tipo (biciclette, pellicce, sopramobili e tutto il pensabile);
- la fiera dei sogni: il primo mercato di alimentazione biologica del centro Italia associato all’artigianato di qualità. Alla fiera venivano accettati solo produttori biologici certificati ed artigiani con produzione propria documentata da foto da presentare con la domanda di ammissione.
Accanto a queste iniziative maggiori vengono promosse ed organizzate conferenze culturali, seminari e gruppi su arti varie dal batik alla ceramica raku, dalle maschere in cartapesta alle uova di cioccolato ed ai cioccolatini. Altre iniziative sono indirizzate alla rivalutazione di antiche tradizioni locali come i giochi per bambini, le vecchie tradizioni culinarie ed altre ancora al teatro ed a pratiche esoteriche.
A metà degli anni 90 l'associazione ha raggiunto i 350 soci.
Nel 1995 l’organizzazione del premio nazionale della Satira è stata abbandonata per due ragioni fondamentali: da un lato la subentrata autonomia scolastica che non permetteva più l’invio del bando di concorso tramite i provveditorati obbligando l’associazione a contattare le singole scuole su tutto il territorio nazionale e dall’altro la caduta di interesse del locale assessorato alla cultura che preferiva favorire altre iniziative legate allo spettacolo.
Il mercato dello scambio si è gradualmente estinto a fine anni 90 perchè non gradito agli abitanti del centro storico. La Fiera dei Sogni finì anch’essa per ragioni burocratiche lasciando il posto ad altre iniziative.
Attualmente l’associazione continua la sua attività con l’organizzazione di conferenze e corsi a livello locale e nazionale.
Tradizionale il Calendario dell’Associazione edito ogni anno gratuitamente per soci e commercianti dal 1990.